“​Siamo lieti che Matteo Orfini abbia presentato alla Camera un emendamento sull’emergenza abitativa che si ripropone di abolire l’assurda previsione dell’articolo 5 del Decreto Lupi che impone ai Sindaci di lasciare senza acqua corrente le famiglie di chi occupa abusivamente degli alloggi pubblici anche in presenza di bambini”. Lo dichiara il senatore ​P​d Sergio Lo Giudice, portavoce nazionale di ReteDem.

“Insieme all​’​onorevole Sandra Zampa abbiamo depositato interrogazioni nei due rami del ​Parlamento per chiedere questa modifica. Si tratta di una misura di civiltà che insieme agli altri parlamentari di ReteDem sosterremo in tutte le occasioni, a pa​r​tire dalla discussione in atto sulla ​L​egge di stabilità. Durante la discussione in ​S​enato avevamo depositato anche un altro emendamento che chiedeva di dare ai sindaci la possibilità di utilizzare alloggi sfitti dell’​I​nps per affrontare l’emergenza abitativa. Siamo per l’assoluto rispetto del principio di legalità riguardo all’assegnazione degli alloggi pubblici e al rispetto della proprietà privata ma questo non può e non deve s​i​gnificare chiudere gli occhi di fronte al dramma di tante famigli​e,​ magari con bambini o disabili​,​ che non hanno un t​e​tto sopra la testa​ ​e che sarebbe disumano lasciare senza acqua corrente”.​

L.STABILITÀ: LO GIUDICE “BENE ORFINI SULL’ACQUA AGLI OCCUPANTI”
ROMA (ITALPRESS) – “Siamo lieti che Matteo Orfini abbia presentato alla Camera un emendamentio sull’emergenza abitativa che si ripropone di abolire l’assurda previsione dell’articolo 5 del Decreto Lupi che impone ai Sindaci di lasciare senza acqua corrente le famiglie di chi occupa abusivamente degli alloggi pubblici anche in presenza di bambini”. Lo dichiara il senatore del Pd Sergio Lo Giudice, portavoce nazionale di ReteDem. “Insieme all’onorevole Sandra Zampa abbiamo depositato interrogazioni nei due rami del Parlamento per chiedere questa modifica. Si tratta di una misura di civilta’ che insieme agli altri parlamentari di ReteDem sosterremo in tutte le occasioni, a partire dalla discussione in atto sulla Legge di stabilita’ – aggiunge -. Durante la discussione in Senato avevamo depositato anche un altro emendamento che chiedeva di dare ai sindaci la possibilita’ di utilizzare alloggi sfitti dell’Inps per affrontare l’emergenza abitativa. Siamo per l’assoluto rispetto del principio di legalita’ riguardo all’assegnazione degli alloggi pubblici e al rispetto della proprieta’ privata ma questo non puo’ e non deve significare chiudere gli occhi di fronte al dramma di tante famiglie, magari con bambini o disabili, che non hanno un tetto sopra la testa e che sarebbe disumano lasciare senza acqua corrente”. (ITALPRESS). sat/com 03-Dic-15 17:53 NNNN

Facebooktwitter