“Parteciperemo allo sciopero della fame per la rapida approvazione di una legge sullo ius soli promosso dai 900 insegnanti, di cui tanti parlamentari e tanti altri cittadini hanno deciso di raccogliere la staffetta. La cittadinanza per chi è nato e cresciuto in Italia non è la gentile concessione di uno Stato buonista, ma il riconoscimento di un diritto fondamentale, la cui assenza nell’ordinamento rappresenta una ferita per la nostra democrazia.”

Lo comunica il senatore PD Sergio Lo Giudice, presidente di ReteDem, a nome dei parlamentari aderenti all’associazione, il senatore Walter Tocci, i deputati Paolo Gandolfi, Beppe Guerini, Davide Mattiello, Maria Grazia Rocchi e Veronica Tentori e l’europarlamentare Daniele Viotti.

“Allo sciopero della fame, che si svolgerà a staffetta da oggi al 26 ottobre, – spiega Lo Giudice – parteciperanno tanti militanti, amministratori e dirigenti locali aderenti a ReteDem, già coinvolti nell’appello dei 500 attivisti PD al governo e al partito pubblicato nei giorni scorsi. Il 13 ottobre saremo presenti alla manifestazione promossa da “Italiani senza cittadinanza” che si terrà davanti a Montecitorio .

L’adesione allo sciopero della fame può essere comunicata cliccando >>> qui <<<

 

Facebooktwitter