Siamo amministratori locali, segretari di circolo ed iscritti del Partito Democratico.
A fine luglio l’iter legislativo per approvare il DDL sulla cittadinanza ai minori stranieri nati in Italia (Ius Soli temperato) si è bloccato perché, come dichiarato dal Presidente Gentiloni, erano venute a mancare “le condizioni per approvarlo prima della pausa estiva”.
Per questioni di “opportunità politica” la legge rischia di essere stralciata.
È una legge di civiltà di cui il nostro Paese ha bisogno da anni. Migliaia di nostri elettori, impegnati nel partito e nella società civile per questo obiettivo, non potrebbero mai comprendere una scelta diversa.
Noi chiediamo al Governo, alla Dirigenza e ai Parlamentari del nostro partito, di non arretrare di un solo passo e di fare di tutto affinché la legge venga calendarizzata e approvata all’immediata ripresa dei lavori parlamentari.

Talvolta fare un passo avanti è non indietreggiare.

Agosto 2017

Tutti gli iscritti al Partito Democratico che vorranno sottoscrivere questo nostro appello possono farlo inviando una mail con la propria adesione (nome, circolo, eventuale ruolo o carica politica/amministrativa) a:

ius.soli.subito@gmail.com.

L’appello sarà recapitato agli organi dirigenti del PD, al Gruppo PD in Camera e Senato, e al Governo, con aggiornamenti periodici dell’elenco dei sottoscrittori.

Da: http://www.glistatigenerali.com/parlamento/nessun-passo-indietro-sullo-ius-soli-lappello-di-centinaia-di-membri-del-pd/

Facebooktwitter