“Il Governo,i gruppi parlamentari PD di Senato e Camera e la segreteria del Partito democratico facciano di tutto perché la legge sullo ius soli venga calendarizzata ed approvata alla ripresa dei lavori parlamentari.”

Lo scrivono i senatori Sergio Lo Giudice e Walter Tocci, i deputati Paolo Gandolfi, Beppe Guerini, Davide Mattiello, Maria Grazia Rocchi e Veronica Tentori e l’europarlamentare Daniele Viotti rilanciando l’appello “Nessun passo indietro sullo ius soli”, promosso da trecento amministratori e attivisti del PD e pubblicato sul sito www.glistatigenerali.com/parlamento/nessun-passo-indietro-sullo-ius-soli-lappello-di-centinaia-di-membri-del-pd/

É possibile sottoscrivere l’appello scrivendo a Ius.soli.subito@gmail.com

“L’approvazione di questa legge è necessaria anche per riportare su binari civili il dibattito pubblico sulla presenza di immigrati nel nostro paese – sottolineano i parlamentari democratici -. Oggi si confondono in maniera surreale, e spesso solo per miseri calcoli elettorali, le nuove ondate di richiedenti asilo con gli atti di singoli criminali, la sicurezza dei cittadini con le storie di  tante ragazze e tanti ragazzi, nati in Italia e cresciuti nelle nostre scuole, a cui non é più possibile negare i diritti di cittadinanza. Facciamo presto: rimandare significa rendere più probabile l’affossamento della legge”.

Facebooktwitter